Le fantasie e le geometrie di Egidio Bonfante

9 maggio 2003

Villetta Casana, Ivrea

con il patrocinio della Regione Piemonte

L’Archivio Storico Olivetti inaugura la mostra dedicata a Egidio Bonfante, che con la sua vivace e poliedrica personalità è considerato uno dei più illustri rappresentanti di quel mondo culturale che ha operato all’interno della vicenda olivettiana e a diretto contatto con Adriano Olivetti.
Artista di origini venete (Treviso, 1922), inserito e attivo nelle correnti artistiche fin dagli anni quaranta, amico dei più noti pittori dell’epoca, fu chiamato proprio da Adriano che ne aveva intuito le grandi capacità artistiche e le potenzialità come grafico per le molteplici attività editoriali in corso o in progettazione. Un artista a servizio di grandi progetti culturali.
La vastità, la diversità e la qualità delle realizzazioni caratterizzano l’opera di Bonfante; si pensi ai progetti grafici di riviste storiche come Urbanistica o Comunità, alle tante e varie campagne pubblicitarie dedicate ai diversi prodotti olivettiani, alla progettazione di importanti showroom in Italia e in Europa, alla realizzazione di grandi e innovativi spazi fieristici in tutto il mondo.
La mostra organizzata dall’Archivio Storico Olivetti si propone quindi come vera collezione delle molteplici esperienze bonfantiane, non solo in Olivetti.
Saranno in mostra un centinaio di pezzi tra cui le famose copertine di storiche riviste culturali e altri esempi di grafica editoriale, quadri della collezione personale di Bonfante, esempi di grandi campagne pubblicitarie, immagini ormai introvabili degli showroom e degli allestimenti di esposizioni, collages e assemblages dedicati a Venezia.
Saranno anche esposte due acqueforti che Bonfante ha inciso proprio per la mostra eporediese.
L’Archivio Storico Olivetti, inoltre, pubblica per l’occasione un Catalogo (Egidio Bonfante, un pittore alla Olivetti) con un saggio di Renzo Zorzi e una lunga intervista ad Egidio Bonfante che ripercorre con arguzia e completezza la sua vita di artista e la sua esperienza olivettiana.

Egidio Bonfante
Un pittore alla Olivetti

L’Archivio Storico Olivetti pubblica il terzo volume dei Quaderni dell’Archivio. Un vero catalogo d’arte la pubblicazione che l’Archivio Storico Olivetti dedica ad Egidio Bonfante in occasione della mostra organizzata a Villetta Casana.

Egidio Bonfante (Treviso, 1922) è considerato uno dei più illustri rappresentanti di quel mondo culturale che ha operato all’interno della Olivetti e a diretto contatto con Adriano. Pittore, grafico, designer, Bonfante fu attivo nelle correnti artistiche fin dagli anni quaranta, amico dei più noti pittori dell’epoca, e venne chiamato alla Olivetti dallo stesso Adriano, che ne aveva intuito le grandi capacità artistiche e le potenzialità come grafico, proprio perché seguisse le molteplici attività editoriali in corso o in progettazione.
Il catalogo, quindi, presenta l’originale carriera di un artista a servizio di grandi progetti culturali e può essere considerato come la prima e la più completa opera che illustri l’intera opera di Bonfante sia come artista che come designer olivettiano.
Una nota introduttiva redatta da Renzo Zorzi presenta l’intera ed intensa esperienza olivettiana che coinvolse Bonfante nei progetti grafici di riviste storiche come Urbanistica o Comunità, nelle tante campagne pubblicitarie, nella progettazione di importanti showroom in Italia e in Europa. Inoltre una lunga intervista rilasciata ad Eugenio Pacchioli rievoca invece con vivacità sorprendente la lunga vicenda artistica e la connessione con la sua attività aziendale.
E’ possibile acquistare il catalogo nel nostro shop online

Egidio Bonfante
due acqueforti

Bonfante dedica all’Archivio Storico Olivetti due nuove acqueforti su Venezia

La grande passione di Egidio Bonfante per Venezia è sempre viva e risalta ancora una volta in due acqueforti disegnate di recente per la prossima mostra che tra il 9 maggio e il 15 giugno 2003 si svolgerà ad Ivrea presso la Villetta Casana.
La chiesa degli Scalzi e San Marco dalla Piazzetta, sono questi i due soggetti scelti e che si rifanno ad uno dei principali temi, Venezia, che Bonfante ha declinato di continuo durante la sua lunga carriera artistica.
La mostra eporediese sotto questo aspetto offrirà alcune opere famose per le quali Bonfante è ricorso a tecniche particolari, collages, assemblages, i famosi tappi corona.
Le acqueforti di Villetta Casana presentano una Venezia rigorosa, nelle linee e nell’atmosfera, un’impaginazione impeccabile che mostra un segno sicuro ma non freddo e che caratterizza l’intera scena, quasi scenario pronto per una desiderata animazione. Chi conosce l’enorme esperienza di un’intera vita vissuta da Bonfante in Olivetti forse può trovare in queste due nuovissime acqueforti significativi e contemporanei richiami alle sue invenzioni. Come pittore, certo. Ma anche come grafico di indimenticate e famose pubblicazioni. E poi come designer di famosi spazi olivettiani seminati nel mondo a mostrare genialità e cultura. La tiratura di ciascuna acquaforte è volutamente contenuta. Omaggio e segno di Bonfante, al di là della storia olivettiana.

La Chiesa degli Scalzi

San Marco dalla Piazzetta

 

 

 

 

 

 

E’ possibile acquistare le opere nel nostro shop online

Eventi recenti
Contatta l'Associazione Archivio Storico Olivetti

Puoi scriverci un messaggio usando questo modulo. Ti risponderemo al più presto.

Non è leggibile? Cambia il testo. captcha txt
0

Digita il testo da cercare e premi Invio

Wishlist 0
Continue Shopping