Segni. Particolari nascosti nella storia dell’arte

dal 5 novembre al 5 dicembre 2004

Villetta Casana, Ivrea
Valter Miotto, designer oltre l’Olivetti
L’Archivio Storico Olivetti inaugura la mostra dedicata all’ultimo lavoro grafico di Valter Miotto recentemente edito nel volume Segni. Particolari nascosti nella storia dell’arte (Silvana Editoriale).
Dalla storia dell’arte, universo estetico globalmente riconosciuto, Miotto ha identificato, selezionato e rielaborato un particolare frammento per ciascuno soggetto visivo, trasformando quel dettaglio in segno: valore assoluto dell’intera opera, impronta identificativa minuziosamente consolidata nell’equilibrato dosaggio del bianco e del nero. Dalle incisioni rupestri ai sacramentari, dall’architettura mozarabica al tasto olivettiano, da Botticelli a Pollock, nasce un’enciclopedia segnica che restituisce il repertorio artistico umano, attraverso una trascrizione chiara ed essenziale, nel corso dei secoli.L’esposizione propone una selezione di questo lavoro: circa quattrocento tavole originali che documentano l’approdo ad una definizione formale ed espressiva del modus operandi di Miotto, dopo ben cinque anni di ricerca e lavoro, che segna una cesura rispetto alle esperienze passate e attesta il consolidarsi di una precisa scelta operativa foriera di nuovi sviluppi (già in corso).

Valter Miotto, designer editoriale di professione, in ambiente di identity promozionale, ha lavorato per trentaquattro anni (1962-1996) alla Olivetti, negli anni in cui grandi comunicatori italiani e stranieri (architetti, intellettuali, designer) erano parte integrante dello sviluppo culturale dell’Azienda. Riconosce come suoi maestri Gian Paolo Caprettini per l’applicazione della semiotica al linguaggio della grafica, Ettore Sottsass Jr. per la sintesi tra scienza ergonomica e ricerca artistica nell’elaborazione del prodotto, Hans von Klier per il concetto di equilibrio delle forme estetiche attraverso elementi primari dell’espressione grafica, quali il bianco e il nero. Grafico ricercatore nel privato, con questa mostra, ritrova nello spazio dell’Archivio Storico Olivetti l’occasione pubblica per far conoscere la sua personale ricerca e la maturità degli esiti raggiunti.

INGRESSO LIBERO
aperto da martedì a domenica con orario 15-19
visite Gruppi e Scuole martedì, mercoledì, giovedì e venerdì mattina (orario 9-12)
solo su prenotazione

Eventi recenti
Contatta l'Associazione Archivio Storico Olivetti

Puoi scriverci un messaggio usando questo modulo. Ti risponderemo al più presto.

Non è leggibile? Cambia il testo. captcha txt
0

Digita il testo da cercare e premi Invio

Wishlist 0
Continue Shopping