21 Novembre 2016

Dalla meccanica all’elettronica. Lo studio grafico di Roberto Pieracini alla Olivetti

1 minuti di lettura
Articolo di Associazione Archivio Storico Olivetti

21 novembre - 3 dicembre 2016

Main Hall del Campus "Luigi Einaudi" - Lungo Dora Siena, 104 - Torino
Evento organizzato nell'ambito della XV Settimana della Cultura d'Impresa "La fabbrica bella: cultura, creatività, sostenibilità" La mostra del grafico Roberto Pieracini ripercorre, attraverso un'accurata selezione di manufatti della comunicazione provenienti dai fondi dell'Associazione Archivio Storico Olivetti, un'importante fase storica di mutamento tecnologico (e produttivo) avvenuta nel secolo scorso: il passaggio dalla meccanica all'elettronica. La prima sezione della mostra è dedicata all'attività di Roberto Pieracini nell'ambito della Direzione Relazioni Culturali, Disegno Industriale e Pubblicità Olivetti, a contatto con grafici, designer, architetti, fotografi e poeti di altissima levatura (da Sottsass Jr a Bellini, da Mulas a Berengo Gardin, da Fortini a Giudici). Nella seconda sezione l'esperienza di Pieracini, dal 1982 responsabile dell'ufficio del Servizio Grafico Editoriale Olivetti, testimonia il passaggio ad una diversa strategia di comunicazione ed immagine, che si confronta con il mercato mondiale e una mutata e multiforme identità del Gruppo Olivetti.   Scarica i testi della mostra Testo introduttivo - Prima sezione - Seconda sezione
Conferenza stampa
In occasione dell'inaugurazione della mostra, lunedì 21 novembre alle ore 11.00 si terrà la conferenza Una città, un territorio, un'azienda. La comunicazione Olivetti Intervengono: Gianfranco Torri, Curatore di Campus Manifesto Sergio Scamuzzi, Vicerettore dell'Università degli Studi di Torino Marcella Turchetti, Associazione Archivio Storico Olivetti Roberto Pieracini L'evento è organizzato in collaborazione con l'Università degli Studi di Torino. Scarica il programma di tutti gli eventi dell'Associazione Archivio Storico Olivetti nell'ambito della Settimana della Cultura d'Impresa
Condividi sui social